Primo Consiglio comunale (giovedì 21 ottobre, ore 17) e prime gaffes

Primo Consiglio comunale (giovedì 21 ottobre, ore 17) e prime gaffes

19 Ottobre 2021 Off Di Pantaleo Gianfreda
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

È stato convocata la prima seduta del nuovo Consiglio comunale dopo le Amministrative del 3-4 ottobre, che hanno visto l’elezione a sindaco di Laura Manta e la vittoria della lista “Collepasso impegno comune”, che potrà contare su otto consiglieri (più il sindaco).

Quattro consiglieri, invece, per le minoranze: due a “Nuova Alleanza per Collepasso” e due a “Viva Collepasso Popolare”).

Il Consiglio si terrà giovedì 21 ottobre, alle ore 17.00, presso l’Aula consiliare “Falcone e Borsellino” (via C. Battisti, 16 – 1° piano), per discutere il seguente ordine del giorno:

1) ART. 41 DEL D.LGS. 267/2000. ESAME DELLE CONDIZIONI DI CANDIDABILITA’ ELEGGIBILITA’ – COMPATIBILITA’ E CONFERIBILITA’ DEL SINDACO E DEI CONSIGLIERI COMUNALI.  CONVALIDA DEGLI ELETTI.

2) ART. 50 – COMMA 11 – DEL D.LGS. 267/2000.  GIURAMENTO DEL SINDACO.

3) ELEZIONE DEL PRESIDENTE E DEL VICE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE.

4) ART. 46 DEL D.LGS. 267/2000. COMUNICAZIONE DEI COMPONENTI LA GIUNTA COMUNALE.

5) ART 46 – COMMA 3 – DEL D.LGS. 267/2000. PRESENTAZIONE DELLE LINEE PROGRAMMATICHE RELATIVE ALLE AZIONI E AI PROGETTI DA REALIZZARE NEL CORSO DEL MANDATO.

6) ART. 41, COMMA 2, DEL D.LGS. 267/2000. ELEZIONE DELLA COMMISSSIONE ELETTORALE COMUNALE AI SENSI DEGLI ARTT. 12 E SEGUENTI DEL DPR 20.3.1967 N. 223.

7) ISTITUZIONE COMMISSIONE CONSILIARE PERMANENTE.

LEGGI ANCHE  2ª Categoria: Stella del Colle sconfitta in casa per 3-0 dal Futura Monteroni

8) ART. 11 – COMMI 2 E 3 – DELLO STATUTO DELL’UNIONE DEI COMUNI DELLE SERRE SALENTINE “ARADEO – COLLEPASSO – NEVIANO – SECLI’ E TUGLIE”. ELEZIONE DEI RAPPRESENTANTI DEL COMUNE.

In base alla vigente normativa, si può accedere alla sala consiliare solo con il green-pass o con test antigenico rapido o molecolare (con esito negativo).

Primo Consiglio, ma anche prime gaffes istituzionali.

Un comune amico (mio e degli attuali amministratori) mi ha inviato il sottostante screenshot di un post pubblicato sulla pagina facebook della lista di maggioranza “Collepasso impegno comune” dopo il (bel) comizio domenicale della sindaca Manta con un messaggio: “Non so se hai notato questo post, in cui sono tutti indicati come assessori, post poi corretto…ma la cosa più scorretta è presentare la Malorgio come presidente del cc (Consiglio comunale)”.

… toccu… tutti assessori ssu’ diventati!

… ma la legge non ne prevede solo sino ad un massimo di quattro nel nostro Comune?!?

Gaffe certamente di qualcuno un po’ troppo “audace” (e sprovveduto), certamente ignorante e (non) facilmente individuabile (altrimenti, se fosse la sindaca o uno degli otto consiglieri ci sarebbe da mettersi le mani nei capelli!), anche perché la Manta ha dato disposizioni tassative alla sua “falange” di non aver alcun rapporto né comunicare in alcun modo con InfoCollepasso (e di non azzardarsi nemmeno a mettere un innocente “mi piace” agli articoli condivisi su facebook)…

LEGGI ANCHE  Federica Giaccari, vedova del giovane carabiniere Manuele Braj, ospite di “Porta a Porta” su Rai1, lunedì 2 giugno, ore 23.20

Il post “scorretto” è stato poi “corretto”… ma la gaffe rimane e la gravità istituzionale anche!

In primo luogo, per quello che è sfuggito al mio amico. L’ardito estensore del post scrive, infatti: “… vogliamo riepilogare la composizione del nuovo Consiglio Comunale di Collepasso”… e giù l’elencazione solo di otto consiglieri!

… di grazia, ma il Consiglio comunale non è composto da 12 consiglieri (più il sindaco) o hanno già “cancellato” i quattro consiglieri di minoranza e non vogliono alcuna opposizione?!? … sarà un post “freudiano”?!?

ccuminciamu bonu!

In secondo luogo, perché hanno dimostrato di non conoscere l’abc della normativa sugli Enti locali, compreso lo Statuto comunale, che, come (non) noto, è la “piccola Costituzione” di un Comune, che ogni consigliere deve leggere e imparare a memoria.

In terzo luogo – e in questo concordo pienamente con il comune amico – “… la cosa più scorretta è presentare la Malorgio come presidente del cc (Consiglio comunale)”… chi l’ha eletta?!? Non capiscono Lorsignorini che una carica istituzionale è tale solo quando viene ufficialmente conferita e nessuno può arrogarsi il potere di conferire (al più, proporre) cariche elettive se tale carica non viene correttamente votata dall’Organo competente?!? La vera e grave gaffe istituzionale è proprio questa! E mi fermo qui.

LEGGI ANCHE  Festa dell’Unità Nazionale

Pantaleu, tocca li compatisci… ssu’ vagnuni ‘ncora!”, mi sento ripetere spesso… “vagnuni”, però, che oggi governano un paese… lo erano – “vagnuni” – fino alla sera del 4 ottobre… poi sono diventati improvvisamente (e fortunosamente) “grandi” e con grandi responsabilità… da allora ad oggi sono passati quindici giorni e, nel frattempo, avrebbero almeno potuto comprarsi un “bignami” degli Enti locali (o leggersi almeno lo Statuto comunale e il Regolamento del Consiglio comunale) e apprendere i “fondamenti”, le norme essenziali della vita e dell’attività del Comune che oggi sono stati chiamati a gestire!

Non vorrei che di questo passo, dopo aver per dieci lunghi anni menozziani sospirato angosciati … “a cci mani simu ccappati!”… fossimo ora costretti a breve a sospirare, altrettanto angosciati… “simu ccappati a manu a li vagnuni!”…

… e non è detto che “li vagnuni” siano sempre e solo i ragazzi e le ragazze… ca’ vagnuni crandi ‘ndannu tanti!

Studiate… studiate… notte e giorno… leggete ed imparate, se volete essere amministratori seri e coscienziosi… ca’ quattru chiacchiere (per non dire, “stronzate”) su facebook ssu’ capaci tutti ccu’ le scrivene!


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •