Il Lgt (cs) Vito Maggio nominato Sottotenente (rc) della Guardia di Finanza

Il Lgt (cs) Vito Maggio nominato Sottotenente (rc) della Guardia di Finanza

21 Novembre 2021 6 Di Pantaleo Gianfreda
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il neo Sottotenente della riserva di complemento Vito Maggio

Il Luogotenente “cariche speciali” Vito Maggio, posto in congedo per raggiunti limiti d’età, dopo una lunga e brillante carriera nel corso della quale ha servito le Istituzioni con lealtà e dedizione, è stato nominato Sottotenente della riserva di complemento con Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze, con decorrenza 29 luglio 2020.

A Collepasso tale onorificenza è stata assegnata solo ad un altro militare, da tanti anni in pensione dopo una lunga e onorata carriera nell’Arma dei Carabinieri, il Mar.llo M. A. Luigi Verardi (classe 1926), che venne fregiato del titolo onorifico di Sottotenente dell’Arma.

Vito Maggio, classe 1960, originario della provincia di Trapani e salentino di adozione, sposato con due figli (il più giovane dei quali è ispettore della Guardia di Finanza), si congeda dopo oltre 36 anni di servizio nella Guardia di Finanza. Superato il concorso nelle Fiamme Gialle, nel lontano 1984 inizia a frequentare il relativo Corso di Formazione presso il III Battaglione Allievi Finanzieri di Mondovì, ridente cittadina sulle Alpi Marittime in provincia di Cuneo. Ultimato con successo il periodo addestrativo in ambiente montano, viene assegnato alla stessa Scuola fino al 1986. Successivamente trasferito presso l’Aeroporto di Roma Fiumicino svolge servizio di vigilanza e sicurezza.

LEGGI ANCHE  Rondò Masseria Grande: giovedì 2 ottobre, ore 11.00, conferenza stampa di Massimo Manera, candidato alla Provincia per il centrosinistra

Nello stesso anno, superato ulteriore concorso pubblico, inizia un periodo formativo di altri due anni accademici presso la ex Scuola Sottufficiali – ora Scuola Ispettori, già con sede in Roma-Lido di Ostia -, conseguendo nel luglio 1988 il grado di Vice Brigadiere. Quindi viene assegnato alla sede di Milano ove presta servizio nei Reparti del capoluogo lombardo fino al luglio del 1998. L’incarico più prestigioso in quella sede è quello svolto presso il Nucleo Regionale di Polizia Tributaria, nello specifico comparto delle verifiche fiscali nei confronti di diversi contribuenti della Regione Lombardia.

Successivamente, l’Ispettore viene trasferito presso l’istituendo Nucleo Regionale di Polizia Tributaria Abruzzo con sede a Pescara con competenza in tutta la Regione, ove continua l’attività di verifiche fiscali nei confronti di aziende di medio-grandi dimensioni. Qui ottiene, nel 1999, il titolo di specializzazione di “verificatore fiscale” dopo aver superato il relativo esame presso la Scuola di Polizia Tributaria a Lido di Ostia-Roma.

All’alba del presente millennio il militare si iscrive e frequenta la facoltà di Scienze Manageriali della Statale Università “Gabriele D’Annunzio” di Chieti e Pescara. Nel luglio 2005 consegue la laurea specialistica (ora magistrale) in Economia e Management con votazione di 110/110.

Finalmente, nell’agosto 2005, raggiunge l’amata Puglia e viene assegnato al 2° Nucleo Operativo del Gruppo di Taranto. Qui svolge, oltre la specifica attività di verifica, anche altre indagini di Polizia Giudiziaria che hanno visto coinvolti varie figure istituzionali del capoluogo Jonico. Per tali attività, ma non solo, gli vengono tributati diversi riconoscimenti di ordine morale.

LEGGI ANCHE  24.a edizione “Salento Half Maraton 09”

Nel 2010 viene assegnato alla Sezione Tutela Entrate del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Lecce. Nel 2013 gli viene concesso l’incarico di sottordine alla Tenenza di Casarano come Ispettore addetto alla squadra operativa con compiti di tutela delle entrate in quanto verificatore fiscale, ottenendo risultati brillanti in materia di recupero a tassazione di ingente materia imponibile segnalata alla Agenzia delle Entrate per il successivo assoggettamento ai diversi tributi evasi. Anche nella sede di Casarano è stato destinatario di ricompense di ordine morale per la dedizione e l’attaccamento al servizio.

Il Luogotenente “cariche speciali” ha maturato i requisiti per la Medaglia d’oro per anzianità di servizio.

Il Sottotenente Maggio, dismessa la divisa del Corpo, il 27 ottobre u.s. ha giurato per la terza volta fedeltà alla Repubblica Italiana ed alla Costituzione.

La firma dell’atto di giuramento del Sott.te (rc) Vito Maggio

Nel corso di una breve e sentita cerimonia, tenutasi in quella data, il neo Ufficiale, alla presenza del Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Lecce e di una nutrita e partecipe rappresentanza delle Fiamme Gialle della provincia, ha confermato il proprio impegno di fedeltà verso la Repubblica Italiana prestando giuramento di fronte alla Bandiera.

Congratulazioni, Sottotenente (rc) Vito Maggio!


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •