Il dott. Luigi Ria nominato Direttore di Medicina Interna all’Ospedale di Scorrano

Il dott. Luigi Ria nominato Direttore di Medicina Interna all’Ospedale di Scorrano

25 Aprile 2021 1 Di Pantaleo Gianfreda
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il dott. Luigi Ria

Il collepassese dott. Luigi Ria, noto e stimato medico ospedaliero, è stato nominato Direttore (Primario) dell’Unità Operativa Complessa di Medicina Interna del Presidio Ospedaliero di Scorrano, in quanto vincitore di Concorso pubblico.

Il dott. Ria è stato per 33 anni medico presso l’Ospedale di Gallipoli, dove dal luglio 2016 era anche f.f. Primario di Medicina Interna. Lascia, pertanto, Gallipoli, con un certo e comprensibile “magone”, avendo costruito in questi decenni importanti relazioni umane e professionali e ottenuto significativi risultati e riconoscimenti.

Il Centro Trombosi dell’Ospedale, da lui diretto, ha ottenuto nell’aprile 2018 il “certificato d’eccellenza” rilasciato dal Bureau Veritas, leader a livello mondiale nei servizi di controllo, verifica e certificazione per la Qualità, Salute e Sicurezza, Ambiente e Responsabilità Sociale (QHSE).

Il dott. Ria nel suo studio ospedaliero

La professionalità, la disponibilità e l’umanità del nostro “eccellente” medico sono ben noti a tutti e non c’è certo bisogno di dilungarmi nel tesserne le lodi.

Mi piace, però, riportare, una “chicca” che ho casualmente trovato su qsalute.it, “portale di riferimento sul mondo della salute e della sanità italiana”. È il commento di un cittadino che ha frequentato il Reparto Medicina dell’Ospedale di Gallipoli a causa di una lunga degenza del padre.

Abbiamo sempre ricevuto assistenza puntuale ed efficace, squisitezza dei comportamenti e sostegno morale – scrive il cittadino -. Un particolare ringraziamento al dott. Luigi Ria per la sua sensibilità ed umanità, che segue il malato e la malattia, capace di indirizzarti e facilitarti anche fuori dal suo reparto; è certamente un testimone “inconsapevole” della Buona Sanità, quella che vorresti fosse propria della sanità pubblica. Il nostro è un ringraziamento sentito e doveroso ad un uomo e ad un professionista impegnato ad evitare che la salute diventi un bene spendibile solo da pochi. È questa nostra attestazione un messaggio agli utenti del reparto perché traggano dalla nostra esperienza fiducia nella struttura da sempre impegnata, nei limiti dell’umano, a concretizzare il benessere del malato e dei suoi familiari”.

Una testimonianza, non la sola, che ben “fotografa” la figura umana e professionale di questo eccellente medico, del quale tutta la nostra comunità è orgogliosa.

Congratulazioni e auguri vivissimi all’amico Luigi…

e ad maiora, dott. Ria!

Pantaleo Gianfreda


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •