Il giovane 17enne collepassese Matteo Lisi vince la 4^ edizione del Premio di giornalismo “Aldo Bello”

11 Giugno 2017 Off Di Pantaleo Gianfreda

Matteo Lisi, vincitore del Premio giornalistico “Aldo Bello”

Il 17enne collepassese Matteo Lisi, che frequenta il IV anno del Liceo Scientifico-Linguistico “G. C. Vanini” di Casarano”, ha vinto il Premio di Giornalismo “Aldo Bello”.

Il Concorso “Premio di giornalismo Aldo Bello” per l’anno scolastico 2016-17 (IV edizione) era stato promosso dal Centro Studi “Aldo Bello” di Matino, Banca Popolare Pugliese e New Genesys srl, con il patrocinio della Città di Matino e della Città di Galatina.

Erano ammessi a partecipare al Concorso tutti gli alunni delle classi terze, quarte e quinte degli Istituti scolastici superiori del Salento.

Ben 45 gli alunni che hanno partecipato al concorso presentando altrettanti elaborati. “Europa? Ni, grazie”, il titolo dell’elaborato di Matteo.

La cerimonia di premiazione è avvenuta ieri sera a Matino, presso il Palazzo Marchesale del Tufo, alla presenza di varie Autorità, tra cui il Presidente della Provincia, di noti giornalisti e dei familiari del compianto e indimenticabile giornalista Aldo Bello.

La targa ricevuta da Matteo

A Matteo Lisi, 1° su 45 partecipanti, sono stati consegnati il diploma, la targa di merito e l’assegno di 500 euro, offerto dalla Banca Popolare Pugliese, come previsto dal bando di concorso (diploma e targa, oltre ad un premio in denaro, rispettivamente di 300 e 200 euro, anche per il 2° e 3° classificato).

LEGGI ANCHE  Progetto Cinema 2019: Serata di solidarietà con “Remi” di Antoine Blossier (giovedì 28 febbraio, ore 19.30, cinema Ariston)

Questa la motivazione dell’assegnazione del Premio a Matteo da parte della Commissione di valutazione, presieduta dal noto giornalista dott. Marcello Favale, riportata nel diploma firmato dal prof. Cosimo Mudoni, Presidente del Centro Studi “Aldo Bello”:

Trattazione efficace, grazie all’escamotage di un’inchiesta che, attraverso le interviste a giovani, permette l’emergere delle problematiche che in questo momento frenano il compiersi del processo unificativo europeo. Le risposte dell’inchiesta, commentate alla luce di testi e di discorsi, disegnano un quadro di luci ed ombre, quale oggettivamente si presenta in questo momento nella vecchia Europa. Preziose anche le tavole illustrative che attraverso il computer forniscono un quadro “visivo” più chiaro dei risultati dell’inchiesta”.

Soddisfatto, naturalmente, il nostro Matteo, il quale ha postato un breve commento sul suo profilo facebook: “E anche questa è fatta! Primo posto al concorso giornalistico “Aldo Bello” con il mio reportage sull’Unione Europea, sull’impellente modifica dei trattati europei e sulla vicinanza dei giovani salentini alle sue istituzioni comunitarie. Grazie mille a tutti coloro che hanno preso parte alla realizzazione di queste occasioni all’insegna della cultura e, in particolare, a Banca Popolare Pugliese e, ovviamente, alla famiglia Bello! GRAZIE! 🙂”.

Bravo … piccolo, grande Matteo!

Congratulazioni anche da parte mia e dell’intera comunità collepassese!

Ad majora!

Pantaleo Gianfreda

LEGGI ANCHE  “La Grande Guerra del Salento” di Bruno Contini: presentazione presso il Palazzo Baronale (31 agosto, ore 20)

Il diploma consegnato a Matteo Lisi

Post scriptum:

foto e immagini tratte dalla pagina facebook di Matteo Lisi.