Lecceprima.it: Revocato l’incarico al vicesindaco. L’opposizione: “Maggioranza in crisi”

8 Novembre 2012 Off Di Pantaleo Gianfreda

COLLEPASSO – Paolo Menozzi “licenzia” il suo vicesindaco. E il gruppo consiliare “Unione per Collepasso” (Vito Perrone e Pantaleo Gianfreda) e il circolo del Pd, attraverso il segretario, Giuseppe Castellana, sottolineano la “grave crisi” dell’amministrazione cittadina.

La rimozione dall’incarico di assessore e vice di Rocco Sindaco, secondo l’opposizione “conferma la profonda crisi, ripetutamente annunciata e denunciata dall’opposizione di centrosinistra, della traballante ed inetta maggioranza che amministra il Comune”: “Il licenziamento del vicesindaco, il più votato dei consiglieri di maggioranza, è solo – chiariscono – uno degli momenti più esasperati della crisi e del profondo disagio che hanno accompagnato la maggioranza sin dal suo insediamento”.

Per l’opposizione, l’amministrazione è “largamente isolata e sfiduciata nell’opinione pubblica collepassese ed è ormai priva di una vera maggioranza politica”: “Sono sotto gli occhi di tutti – sottolineano – il profondo degrado politico, morale e finanziario in cui il sindaco Menozzi e la sua maggioranza hanno portato il Comune in un solo anno e mezzo, gli scandali, le figuracce, gli atti illegali ed immorali, le provocazioni, le lotte intestine, gli scontri continui, la totale carenza di progettualità, le vendette e le ritorsioni contro l’opposizione, gli evidenti fallimenti politico-amministrativi”.

Per l’opposizione, “la sofferente comunità collepassese merita ben altro e ha bisogno di una profonda svolta politico-amministrativa”: “Per questo – concludono – il sindaco Menozzi deve rassegnare al più presto le sue dimissioni”.

LEGGI ANCHE  Quando il calcio diventa barbarie: considerazioni su una selvaggia aggressione in un campo “non sportivo”

Lecceprima.it, 8.11.2012