“Oggi Sposi”, spettacolo teatrale di Ippolito Chiarello (sabato 30 luglio, ore 21, Palazzo Baronale)

“Oggi Sposi”, spettacolo teatrale di Ippolito Chiarello (sabato 30 luglio, ore 21, Palazzo Baronale)

29 Luglio 2022 Off Di Pantaleo Gianfreda

Sabato 30 luglio, alle ore 21.00, presso la corte interna del Palazzo Baronale, “Oggi sposi”, spettacolo teatrale di/con Ippolito Chiarello, presentato nell’ambito di “Crita – Festival delle Arti”.

Chiarello è nato il 27 gennaio 1967 a Corsano, “piccolo paesino a sud del sud del mondo, in provincia di Lecce”.

Nel 1991 si laurea a Lecce, con il massimo dei voti, in Lettere, indirizzo Arte e Teatro contemporaneo, con una tesi sul “Mistero Buffo” di Dario Fo, premio Nobel per la letteratura, con il quale entra in contatto e collabora per un certo periodo.

Artista che spazia dal teatro al cinema, alla musica. In questi campi si è cimentato principalmente come attore, ma ha praticato anche la strada della scrittura, della regia e della formazione, anche in ambito di disagio sociale.

Per circa dieci anni ha lavorato con la Compagnia Koreja di Lecce con la quale prende parte ad importanti spettacoli. Con il “Cerchio di Gesso” di Foggia interpreta Vanzetti nello spettacolo Sacco e Vanzetti (2006) con la regia di Simona Gonella.

Ippolito Chiarello

Nel 2007 Ippolito Chiarello intraprende una sua strada indipendente legata alla sua sigla teatrale “Nasca Teatri di terra” (2007), con la quale produce i fortunati spettacoli, ancora oggi rappresentati: Oggi Sposi (2002) con la regia di Maria Cassi, Fanculopensiero stanza 510 (2008) con la regia di Simona Gonella e da cui nascerà il movimento del Barbonaggio Teatrale, Psycho Killer (2014) e Club27 (2018) con la regia di Michelangelo Campanale e quest’ultimo con i testi di Francesco Niccolini.

LEGGI ANCHE  Furto di rame sulla Maglie-Collepasso, tre giovani in arresto

Nel 2012 inizia una collaborazione come attore con la Compagnia Factory e con la regia di Tonio De Nitto entra negli spettacoli “Romeo e Giulietta” (2012), “La bisbetica domata” (2014), Il Misantropo (2018) e Mattia e il nonno (2019) – PREMIO EOLO AWARDS 2020 come MIGLIORE SPETTACOLO ITALIANO, L’OSCAR del teatro ragazzi. MENZIONE migliore interpretazione FESTEBÁ 2021.

Il suo percorso di ricerca (spettacoli, progetti, formazione) si focalizza nel recupero della relazione pubblico-artista e ha generato la modalità del Barbonaggio Teatrale, strumento di diffusione, distribuzione e promozione del teatro.

Di sé Ippolito Chiarello dice: “Attore, agitatore culturale, barbone teatrale. Provocatore sociale. Faccio l’attore e mi alleno a creare una relazione sentimentale con il pubblico. Mi troverai a teatro, sul grande schermo e per strada a fare il barbone. Il termine attore mi sta troppo stretto, anche se il mio mestiere è quello. In scena cerco di tradurre la mia poetica e politica d’artista e di operatore in una ritrovata e riconosciuta verità”.

Per ulteriori informazioni sulla figura e le opere di questo artista, cliccare su ippolitochiarello.it

“Oggi Sposi”, in scena a Collepasso nella serata del 30 luglio, è al suo 20° anno di rappresentazione.

Era il 29 agosto 2002 quando l’opera fu rappresentata la prima volta come regalo di matrimonio a Sophie Chiarello e Vittorio Omodei Zorini. Da quel giorno 20 anni di repliche, risate ed emozioni in tutto lo stivale e oltre.

LEGGI ANCHE  2 giugno: Menozzi non accoglie l’invito di Menozzi ad esporre la bandiera

Scrive l’assessora alla Cultura Eliana Vantaggiato, promotrice dell’evento nell’ambito dell’Estate collepassese: “È un regalo di nozze quest’opera teatrale che fu commissionata all’artista Ippolito Chiarello, come dono di nozze, da una sua cara amica che celebrava il suo matrimonio il 29 agosto del 2002. Nacque così uno spettacolo leggero, come si dice nel gergo, un’opera che scava nell’ambito del comico e del grottesco con i modi dell’avanspettacolo e del varietà. Il giorno più bello della vita di una coppia è narrato con le canzoni di Daniele Silvestri, Fred Buscaglione, Luigi Tenco, Mina, Umberto Tozzi, Eros Ramazzotti. Ragionare dunque, sull’eterno dilemma: matrimonio si, matrimonio no, e l’amore in tutto questo cosa c’entra? Un po’ rito, un po’ sfogo…lo sfogo di un uomo che ‘ memore’ disserta a voce alta sul matrimonio e l’amore! Festeggiamo insieme il compleanno di questo spettacolo domani sera, alle ore 21, presso il Palazzo Baronale. Non mancate”.

L’ingresso è con offerta libera e “responsabile”.

Per info e prenotazioni: 3534294041-3395745559-3293345515

daimon@29nove.comwww.29nove.com