Federico, 100 e lode e un futuro da Ingegnere informatico

Federico, 100 e lode e un futuro da Ingegnere informatico

18 Luglio 2022 Off Di Pantaleo Gianfreda

Federico, 100 e lode

Federico, 19 anni, è un ragazzo serio, riservato e schivo… per incontrarlo e farmi raccontare qualcosa di sé, ho dovuto mettere “santi pe’ li menzsu” e accostarmi a qualche caro amico, suo autorevole parente.

Ciò non significa che il ragazzo sia un introverso… anzi, è simpatico, bello, luminoso, dinamico, estroverso, socievole e molto attivo nel sociale… diciamo che è molto riservato e non ama far parlare di sé!

Frequenta e “vive” assiduamente e attivamente due associazioni collepassesi: l’Azione Cattolica della Chiesa Madre, dove insegna anche catechismo, e “Rioni Collepassesi Aps”, di cui è componente del Consiglio direttivo e dello staff amministrativo.

Non lo conoscevo personalmente (mi accorgo che molti giovani sfuggono ultimamente ai miei “radar”… sarà la mia età “diversamente giovane” oppure questo maledetto covid che ci impedisce ancora una compiuta e normale “interlocuzione” sociale…) e sono rimasto colpito e “affascinato” da questo ragazzo.

È quasi “pintu e scuddhratu” il padre Antonio, che con il fratello Pierluigi gestisce la nota e rinomata “Fisioterapia Costa”… con qualche naturale “infarinatura” (e qualcosa in più) della madre Tonia, maestra di Scuola materna a Collepasso e responsabile di plesso della stessa. È stato il primo e prediletto nipote dell’indimenticabile dipendente comunale Benito Costa, che ha potuto fare il nonno e coccolare il nipotino per appena un anno (Federico è nato il 13 gennaio 2003, il nonno Benito è “volato via” il 24 dicembre dello stesso anno).

Federico con il padre Antonio, la madre Tonia e la sorellina

Diciamo che l’ambiente e il buon contesto familiare sono stati propizi per permettere al ragazzo di crescere e formarsi bene e nel migliore dei modi… il risultato finale della prima e impegnativa meta di questo ragazzo non poteva che essere un diploma da “100 e lode”!

LEGGI ANCHE  Contributi straordinari della Regione per persone in condizione di gravissima disabilità e non autosufficienza (€ 800 mensili per 7 mensilità)

Federico Costa ha frequentato brillantemente in questi cinque anni l’Istituto di Istruzione Superiore “A. Meucci” di Casarano, indirizzo Informatico, vincendo anche per merito annuali Borse di studio. Nel novembre 2021 ha fatto parte della squadra dei 25 ragazzi del “Meucci” che si è classificata prima nella gara nazionale di “Abb Robocup” promossa da “Abb Robotics Italia”, società leader internazionale nel settore della robotica. Si può dire che il contributo di Federico alla vittoria sia stato determinante, perché in una fase della gara si è classificato individualmente al primo posto. Del “Meucci… campione d’Italia di robotica” ne hanno scritto anche giornali e organi vari di informazione.

Federico presso l’Istituto “Meucci” di Casarano

Con questo percorso formativo, la naturale vocazione verso le moderne tecnologie e questo curriculum, Federico non poteva, come ha fatto, che scegliere un futuro da Ingegnere informatico.

A settembre, dopo aver superato nel marzo 2021 il test di ammissione, inizierà a frequentare la Facoltà di Ingegneria Informatica presso il Politecnico di Milano.

Che dire?!? … l’intelligenza e l’impegno ci sono e il futuro non può che apparire brillante per il nostro giovane concittadino.

Una “nota a margine”: dopo aver scritto nei precedenti articoli  di tre brillanti ragazze collepassesi “100 e lode”, mi sembrava doveroso, per un riequilibrio di “genere”, la ricerca di un ragazzo altrettanto brillante e da “100 e lode”… per fortuna, ho trovato Federico a rappresentare e “difendere” il genere maschile… perché, diciamoci la verità, da un po’ di anni i “maschietti” vengono puntualmente surclassati dalle loro colleghe donne, che ormai (e fortunatamente) hanno “preso il volo” in tutti i settori della vita sociale ed economica.

LEGGI ANCHE  Convocato il Consiglio comunale per martedì 30 settembre, ore 19.00, Aula consiliare (via C. Battisti, 16)

Per fortuna ci sono ragazzi come Federico, esempio e stimolo per tutti gli altri “maschietti” (e non solo), a dimostrare che anche i giovani uomini, quando si mettono di impegno, possono “farcela”… e, comunque, al di là del genere, non possiamo che essere tutti quanti felici ed orgogliosi di questi nostri ragazzi e ragazze da “100 e lode”!

Congratulazioni, Federico!

ad maiora et meliora, futuro Ing. Costa!

Pantaleo Gianfreda