“La Grande Guerra del Salento” di Bruno Contini: presentazione presso il Palazzo Baronale (31 agosto, ore 20)

“La Grande Guerra del Salento” di Bruno Contini: presentazione presso il Palazzo Baronale (31 agosto, ore 20)

30 Agosto 2021 Off Di Pantaleo Gianfreda

Martedì 31 agosto, alle ore 20.00, presso la Corte interna del Palazzo Baronale, il prof. Bruno Contini presenta il suo romanzo storico “La Grande Guerra del Salento” (Panda Editori, 2018).

Dopo i saluti istituzionali del sindaco Paolo Menozzi, dialoga con l’autore Giovanni Rollo e modera il giornalista Cesare Vernaleone.

Bruno Contini

Bruno Contini è nato e vive nella vicina Supersano, dove è stato anche attivo assessore alle Politiche Culturali. Ha conseguito la Laurea in Lingue Straniere presso l’Università degli Studi di Lecce. Attualmente in pensione, è stato docente di Lingua e Letteratura Inglese nelle scuole di 2° grado e Dirigente Scolastico dell’Istituto Tecnico “De Viti De Marco” di Casarano.

L’interessante romanzo storico sarà oggetto di un film, le cui riprese si terranno tra Supersano e Ruffano.

Il film, a cura della casa di produzione cinematografica “Ahora film” di Verona, vedrà la regia di Marco Pollinie ed è già finanziato dalla Regione Puglia tramite “Apulia Film Commission”.

La trama del romanzo

Nel secondo dopoguerra, mentre la Storia si lecca le ferite di due guerre mondiali, in Salento se ne scatena un’altra, che ha per eserciti gli abitanti di due paesini, Supersano e Ruffano. A farla scoppiare, come sempre succede, sono motivi che stanno sotto quelli ufficiali, e ragioni allo stesso tempo serie, ataviche e futilissime: rivalità, desideri di potere, deliri di onnipotenza, follia. A scatenare la battaglia, una partita di pallone finita con una sassaiola e la rivalità tra due uomini: Ernesto, imprenditore agricolo e presidente della squadra di calcio di Supersano, e Alfredo, generale in pensione del regime fascista e presidente della squadra di Ruffano. Potere, prestigio, e consenso popolare saranno la vera miccia dello scontro. Sullo sfondo di questa storia di campanilismo e autorità si staglia l’amore tra Giulio e Agnese, due giovani appartenenti alle due fazioni, e l’amicizia che unisce i due ragazzi a un’altra coppia di giovani, Antonio e Giovanna. La guerra tra Ruffano e Supersano si intreccerà alla vicenda dei quattro amici reclamando un sacrificio, e il terreno dello scontro si bagnerà del sangue di un innocente.

LEGGI ANCHE  Amministrative di primavera: si vota il 15 e 16 maggio