L’esemplare azione di due giovani collepassesi che ripuliscono da “cianfrusaglie” i fondali della Montagna Spaccata

31 Agosto 2019 Off Di Pantaleo Gianfreda
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Bottiglia e pezzo di vetro recuperati dal fondo marino…

Loro sono una giovane coppia di professionisti collepassesi, sposi da un anno. Sono “fuori” per lavoro, come tantissimi giovani.

Da giorni in vacanza, trascorrono parte del loro tempo, come è naturale, nel nostro bellissimo mare. Frequentano prevalentemente l’incantevole scenario del mare della Montagna Spaccata, il mio preferito.

Sono un po’ distanti da me e li vedo tuffarsi con pinne e maschera, nuotare, talora andare a fondo e poi riemergere.

Lei ha una busta in mano e quando lui riemerge le consegna qualcosa. La distanza non mi permette di capire cosa. “Forse sono ricci”, penso. E così per un po’ di tempo.

Persino una calza dal fondo marino…

Sino a ché, spinto dalla curiosità, mi avvicino e mi accorgo che non sono ricci, ma “cianfrusaglie” varie, bottigliette di vetro e di plastica ed altri oggetti recuperati dal fondo marino.

Mi trovo nel momento in cui lei mette in busta una vecchia calza recuperata dal fondo marino.

Così scopro uno dei tanti “miracoli” di cui sono capaci i nostri generosi e sorprendenti ragazzi.

I due al mare utilizzano il loro “tempo libero” per compiere piccole (all’apparenza) e buone “pratiche” ambientali: ripulire il mare della “Montagna Spaccata” dalle innumerevoli “cianfrusaglie” che giacciono nel fondo marino.

LEGGI ANCHE  Costituito un “Comitato dei cittadini per una Tangenziale sostenibile nell’abitato di Collepasso”

Nonostante la loro “terra amara” non sia stata in grado di garantire un lavoro, costringendoli al Nord, si dedicano gioiosamente e generosamente alla “manutenzione” della terra e del mare natii con piccoli e significativi “atti d’amore”.

Uniscono il dilettevole all’utile… utile, soprattutto, per la sopravvivenza della nostra Terra. Eccessivo?!? No, perché ogni piccola e buona azione ecologica compiuta da ognuno di noi e da altri milioni di persone contribuisce alla salvezza della nostra disastrata Terra.

Bravissimi, Graziana e Domenico… mi auguro che moltissimi giovani (e non solo) seguano il vostro esempio!

La “raccolta” dal sottofondo marino…


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •