Festa Patronale Madonna delle Grazie (2-9 settembre): domenica 9 gran finale con Giusy Ferreri

5 Settembre 2018 Off Di Pantaleo Gianfreda
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Giusy Ferrero chiuderà, domenica 9 settembre, la Festa Patronale della Madonna delle Grazie.

Una chiusura “alla grande” con l’affermata cantautrice dalla voce imponente (è stata definita l’“Amy Winehouse italiana”), nata a Palermo il 18 aprile 1979 e poi trasferitasi in Lombardia con i genitori, che, dopo aver fatto la cassiera di un supermercato nel Milanese, ha raggiunto la notorietà nel 2008 con la partecipazione a X Factor e poi a varie edizioni del Festival di Sanremo (2010, 2014 e 2017) e a canzoni di grande successo.

Oggi Giusy Ferreri è una delle cantanti italiane più in voga e conosciute, “la cosa migliore venuta fuori negli ultimi anni”, secondo la critica, “un autentico talento made in Italy. Una che sa cantare in maniera decisamente particolare e che sa pure comporre musica come si deve. Una che possiede tutte le carte in regola per rimanere a lungo al top nel luccicante universo musicale … La musica di Giusy Ferreri è fatta di sonorità dai ritmi incalzanti, spesso di facile presa. La sua voce è un unicum nel mondo discografico nazionale, un valore aggiunto che non ha frenato la voglia di Giusy di misurarsi con stili e soluzioni diverse”.

Giusy Ferreri ha inviato giorni fa un videomessaggio alla nostra cittadinanza (vedi)

Insomma, domenica 9 settembre avremo a Collepasso una delle cantanti oggi più apprezzate dal pubblico e dalla critica, che chiuderà da par suo una Festa Patronale lanciata verso obiettivi sempre più ambiziosi.

LEGGI ANCHE  I “prati verdi” di Collepasso e la “sorpresa Tari” per il 2019 (costerà 50 euro in più a famiglia)

Una Festa che ha avuto avvio da alcuni giorni con le diverse iniziative programmate nell’arco di otto giorni (2-9 settembre) dal Comitato 2.0 Festa Patronale.

Domenica 2 settembre si è tenuta con successo nell’area centrale del paese la 38ª Fiera Madonna delle Grazie, che ha visto una numerosa partecipazione di cittadini ed espositori.

Altre iniziative si sono tenute e si terranno in piazza Dante il 3-4-5 e 6 settembre, come da programma distribuito alla cittadinanza.

La Festa entra nel vivo negli ultimi tre giorni con il suo intenso programma civile e religioso.

Venerdì 7, alle ore 20.00, la solenne processione per le vie del paese con il simulacro della Madonna, accompagnata dal premiato Gran Concerto Bandistico “Città di Rutigliano”, diretto dal Maestro Direttore Concertatore Gaetano Cellammara, e, all’arrivo in piazza Dante, con la breve omelia del Predicatore don Francesco Coluccia e l’“Ave Maria” di Schubert cantata da Daniela Malerba, accompagnata da Gianluca Giaccari al pianoforte e Carla De Fabrizio al violino. Seguirà in piazza il programma musicale della stessa “Città di Rutigliano”.

Sabato 8 settembre, Festività religiosa della B.M. Vergine, in mattinata Sante Messe secondo l’orario festivo (8.00-9.30-11.00-19.30) con la solenne Celebrazione Eucaristica delle ore 11.00 del nuovo Vicario Generale della Diocesi di Otranto, il collepassese don Giuseppe Mengoli (parroco a Maglie) e la partecipazione del Coro “Le Voci del Cuore”, diretto dal Maestro Ilario Marra.

LEGGI ANCHE  Per chi la crisi non la sente

Dalle ore 10.00, in via Nazario Sauro, i tradizionali “madonnari” adorneranno e trasformeranno l’asfalto con le loro magnifiche opere d’arte e alle ore 12.30 spettacolo pirotecnico della ditta “La Pirotecnica del Sud” di Piero Coluccia e figli.

Alle ore 21.00, inizio della serata di Gran Gala con il Premiato Gran Concerto Bandistico “Città di Rutigliano”, diretto dal Maestro Gaetano Cellammara, e, a seguire, il Premiato Gran Complesso Bandistico Municipale “Città di Squinzano”, diretto dal Maestro Direttore Concertatore Giuseppe Gregucci.

In contemporanea, alle ore 22.00, in piazza N. Sauro, Spettacolo degli Artisti di Strada.

Gran finale, infine, domenica 9 settembre, alle ore 21.30, in piazza Dante, con il concerto di Giusy Ferreri.

Buona Festa a tutti!

Pantaleo Gianfreda


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •