Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Il re è nudo

Il re è nudo

il_fatto4Silvio è uomo dai divorzi “sofferti”. Ma facili. Dopo Veronica, Gianfranco. “Mi sono tolto un peso, un po’ come con Veronica”, si è sfogato. Il divorzio familiare è avvenuto dopo che la stampa rese pubbliche le frequentazioni del premier con una minorenne. “Dettagli”… Gli piaceva vivere in/con letizia e non con una “veronica”. Che male c’era? Le leggi?!? Chi non si è mai invaghito di una minorenne a… 72 anni?!? Al cuor (ma non solo) non si comanda. Il divorzio politico è avvenuto per un “tic” di Gianfranco. Un “tic” che si chiama legalità.

Un refrain costante ed urticante. Per chi come Silvio, poverino!, è perseguitato e vessato. “Vittima” dei giudici. Uno come lui! Un santuomo. Un martire. Un benefattore. Uno che ha persino f(F)ede. Un comunicatore. Uno che sa comunicare. E che riesce persino a farsi “comunicare” da qualche ossequioso monsignore (ma non è pluridivorziato?).

Le leggi e le regole sono fatte per i sudditi. Non per un sovrano. Per di più “assoluto”. Il quale, secondo l’antico diritto, è legibus solutus. Svincolato dalle leggi. Non soggetto ad alcuna legge. La Costituzione dice che tutti i cittadini sono uguali di fronte alla legge? Chiacchiere. Chi fa le leggi non è soggetto ad essa. Anche perché può cambiarla quando vuole. Ha a sua disposizione centinaia di “camerieri” che “parlamentano” per lui al suo schioccar di frusta…

Corrompe, compra finanzieri e giudici, evade le tasse, costruisce imperi finanziari nei paradisi fiscali? Lui può! I giudici? Pensino a fare i giudici. Di altri, naturalmente. Il Capo dello Stato, il Parlamento, la Corte Costituzionale? Zavorra! La democrazia? Oggi sono le TV che “creano” il consenso e “fanno” la democrazia. Le TV sono tutte di Silvio. Se le TV sono di Silvio, anche la democrazia è di Silvio. Ergo, Silvio è la democrazia. Viva la democrazia! Viva Silvio! Viva il Re!

Che bell’incantesimo per gli allocchi! Improvvisamente infrantosi!

Il re è nudo”, ha gridato qualcuno.

Dopo anni di “magia”, il prestigiatore non fa più prestigi. E’ la fine del regime.

“Berlusconi è illiberale”, ha tuonato Fini. Il PDL è a pezzi. Infrantosi sullo scoglio della legalità e della moralità. Il partito gemello, il PCUS sovietico, durò qualche decennio. Questo nemmeno due anni.

Il Partito delle Libertà si è preso persino la libertà di suicidarsi infante…

Pubblicato da il 31 Luglio 2010. Filed under Il Fatto. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Both comments and pings are currently closed.