Profonda emozione e tanto affetto e vicinanza per la prematura e tragica scomparsa di Luigi Malerba

Profonda emozione e tanto affetto e vicinanza per la prematura e tragica scomparsa di Luigi Malerba

26 Luglio 2021 Off Di Pantaleo Gianfreda

Si sono svolti stamattina a Collepasso i funerali di Luigi Malerba, Maresciallo dell’Aeronautica, residente a Galatina, ma originario di Collepasso, dove è stato sepolto, tragicamente scomparso a soli 53 anni, venerdì 23 u.s., in un incidente sulla S.P. Gallipoli-Nardò.

Il rito funebre si è tenuto nella Chiesa Madre del nostro Comune ed è stato officiato dal Cappellano militare dell’Arma Aeronautica, alla presenza di Autorità e numerosi commilitoni dell’Aeronautica militare. Un picchetto dell’Aeronautica ha reso poi i doverosi onori militari e civili al Maresciallo strappato all’affetto dei suoi cari, dei commilitoni e dei tantissimi amici. Una cerimonia semplice e toccante, che ha visto la partecipazione anche di numerose persone venute da fuori paese. Era presente, tra le altre, una rappresentanza dei Vigili Urbani di Galatina (i “nostri” erano impegnati in altri servizi)… assenti “illustri” (mi spiace dirlo, ma in tanti mi hanno chiesto di riportalo) sindaco e amministratori di Collepasso, che non si sono degnati di garantire una pur minima presenza istituzionale!

I funerali di Luigi Malerba con il picchetto d’onore dell’Aeronautica militare (foto “CollepassoInFoto e dintorni”)

La prematura e tragica scomparsa del Sottufficiale, che lascia tre figli (Antonio, Arianna e Alice) e la moglie Alessandra Dell’Anna (coinvolta anche lei nell’incidente e tuttora ricoverata in Ospedale), ha suscitato profonda e diffusa emozione in grandissima parte dell’opinione pubblica locale (Collepasso e Galatina) e provinciale (ed oltre) e tanta vicinanza e solidarietà ai familiari.

LEGGI ANCHE  Servizio civile in Comuni pugliesi per 50 giovani (tre a Collepasso): le domande scadono venerdì 28 settembre

Questo blog ha potuto direttamente verificare la profonda emozione, la diffusa rete di amicizie e stima di cui godeva Luigi e il grandissimo numero di persone che hanno voluto manifestare la loro costernazione, vicinanza e solidarietà alla famiglia.

La notizia della scomparsa diffusa da questo sito è stata letta, infatti, sino alla mezzanotte di ieri, da ben 48.472 lettori (un vero record e un numero “spropositato” per un sito locale), condivisa da 68 profili facebook (sulla pagina facebook di InfoCollepasso la notizia è stata visualizzata sino a questo momento da ben 29.171 persone) ed ha ricevuto centinaia e centinaia di commenti e attestati di condoglianze alla famiglia (altre centinaia e centinaia sono stati espressi su altre pagine facebook, in particolare su quello della sorella Daniela).

Riporto questi dati per sottolineare l’emozione, la diffusa conoscenza, la grande considerazione e l’indubbia stima di cui godeva Luigi Malerba… una sorpresa, forse, per tanti, che dimostra, però, come non sia necessario essere persone particolarmente note e in vista per godere di così tanto affetto e tanta stima… basta essere “brave persone” che si fanno stimare e voler bene… e che mi fa concludere che Luigi, pur non conoscendolo e non frequentandolo direttamente (lo ricordo ragazzino, avendo avuto in un lontano passato rapporti di lavoro – e tuttora di amicizia – con i genitori Cosimo ed Antonietta), era certamente una gran brava persona e un uomo di “eccezionale normalità”, che ha lasciato il “segno” nella vita di chi lo ha conosciuto direttamente o indirettamente.

LEGGI ANCHE  Tentativo di furto in via C. Pesce ai danni di due anziani sventato da un coraggioso cittadino

Una magra consolazione per la moglie, i figli, i genitori, i fratelli e tutti i familiari, che hanno perso un loro caro e una persona eccezionale, ma che vivranno anche dell’orgoglioso ricordo delle migliaia e migliaia di persone che hanno voluto esprimere in tanti modi il loro affetto, il loro dolore e la loro vicinanza in questa triste e tragica circostanza.

Nell’esprimere di nuovo ai familiari le nostre condoglianze e quelle di tutta la comunità, ci auguriamo vivamente che la moglie si riprenda presto e possa ritornare tra gli amati figli.

Ciao, Luigi… riposa in pace!

Pantaleo Gianfreda