L’eccezionale traguardo-record, nell’“anno del Covid”, delle 300 donazioni di sangue della Fidas Collepasso

30 Dicembre 2020 Off Di Pantaleo Gianfreda
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

In un post del 21 ottobre, la Fidas Collepasso, riportando l’immagine di un intrepido guerriero spartano, scriveva sulla sua pagina facebook: “300 donatori coraggiosi e determinati, come i 300 guerrieri nella vera storia della battaglia di Termopili svoltasi nel 480 a.C.. Vogliamo osare, il traguardo che quest’anno ci vogliamo prefiggere è quello di raggiungere le 300 donazioni, un dato mai raggiunto nella nostra storia associativa. Grazie ai tantissimi donatori che in quest’anno hanno deciso di sposare le nostre cause unendosi a noi e a far parte della grande famiglia di Fidas Leccese”.

Un traguardo ampiamente raggiunto prima del Natale e persino superato in questi ultimi “scampoli” del 2020.

Un vero “record” nell’ultraventennale vita dell’associazione dei Donatori di sangue di Collepasso, considerato che ci si avvia verso il dato definitivo con 310-315 donazioni!

Pierluigi Piscopo

Legittima, pertanto, la soddisfazione del presidente Pierluigi Piscopo, che ha preso in mano le redini dell’associazione nel novembre 2019 e poi riconfermato nell’assemblea dei soci del giugno scorso.

Un numero eccezionale e una risposta eccezionale da parte di tutti i generosi donatori della nostra Associazione”, dice Pierluigi, “dietro cui c’è un grande lavoro ed un impegno massiccio di tanti associati per sensibilizzare tutti, soprattutto i giovani, alla donazione. Numeri che ci fanno ben sperare e testimoniano la crescita del senso di solidarietà di tante persone del nostro paese, in particolare giovani, verso un atto di grande nobiltà e solidarietà civile e umana, qual è la donazione del sangue”.

Un dato – le oltre 300 donazioni – ancor più eccezionale se si considera che è stato raggiunto in questo particolare anno 2020, “annus horribilis”, che ha visto il diffondersi di una pandemia sconosciuta e costretto tutti a stare chiusi in casa per lunghi periodi, inibendo la naturale “socialità” che è alla base del vivere umano, ma che, di converso, ha stimolato e irrobustito un maggior senso di solidarietà tra le “persone di buona volontà”, nonostante restrizioni sociali e ferree prescrizioni per combattere il Covid-19.

Accedendo al sito internet della Fidas Lecce, in cui, tra gli altri servizi, viene riportato lo “storico delle donazioni” dal 1995 al 2019, si può fare un confronto delle donazioni in questo venticinquennio da parte di tutte le sedi Fidas della provincia e, per quanto ci riguarda, della nostra Collepasso (cliccare su fidasleccese).

Dalle 82 donazioni del 1995 e poi, con fasi alterne, al massimo delle 172 raggiunte già nel 2019 sino all’attuale “record” delle 300 e passa del 2020, quasi raddoppiate rispetto allo scorso anno.

Con la nuova presidenza e il nuovo gruppo dirigente, l’associazione ha fatto un indubbio “salto di qualità” (e anche “di quantità”) nella costante e capillare azione di sensibilizzazione e coinvolgimento sul tema delle donazioni di sangue.

Tanto impegno e generosità dei donatori meritava certo un atto di riconoscenza.

L’Associazione, in occasione del Natale, ha voluto “fare un pensierino” (una borsa natalizia) ad ogni donatore per quanto fatto e “donato” nel corso dell’anno, accompagnando il “pensierino” con una bella lettera a firma del Presidente.

Il “dono” della borsa natalizia ai donatori e (sotto) la lettera di ringraziamento

Un bel gesto per “ringraziare – come scrive il presidente Piscopo sulla pagina fb dell’associazione – i più cari donatori che, in questo Annus Horribilis, hanno continuato senza paure a donare il proprio sangue per le persone bisognose” e fare il “miglior augurio e auspicio che presto possiamo tutti tornare a sorridere, riabbracciare e amare le persone a noi più care”.

… è quanto ci auguriamo tutti quanti, con il doveroso ringraziamento e un plauso a Presidente, Direttivo e Soci della Fidas Collepasso per quanto generosamente donato e realizzato nel 2020 e quanto continueranno a fare nel 2021 e nei prossimi anni.

Buon Anno a tutti/e!

Pantaleo Gianfreda


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •