Carabiniere di Collepasso travolto da un’auto mentre presta soccorso sulla Lecce-Gallipoli

27 Giugno 2013 Off Di Pantaleo Gianfreda
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Con un collega presta soccorso ad un autotrasportatore con il camion in panne e viene travolto da una Bmw. La vittima è un carabiniere, Maurizio De Giovanni, 50enne di Collepasso, vice brigadiere, in forza al Nucleo operativo radiomobile della compagnia di Gallipoli. L’incidente è avvenuto nella carreggiata che volge in direzione della cittadina ionica, lungo la Statale 101 Lecce-Gallipoli, all’altezza dello svincolo per Galatone.

I militari di pattuglia, intorno alle 16,30, mentre viaggiavano verso Gallipoli, si sono fermati quando hanno visto il mezzo pesante bloccato sulla corsia. Hanno quindi accostato per prestare soccorso al camionista. Il 50enne, in particolare, era in strada, e stava svolgendo servizio di viabilità, quando improvvisamente, una Bmw 320 che sopraggiungeva dalla direzione di Lecce, è andata a schiantarsi proprio contro l’auto dei carabinieri. Da qui un contraccolpo, e quest’ultimo mezzo, in una vera e propria carambola, ha finito per investire a sua volta il militare.

Il carabiniere è stato subito soccorso da un’ambulanza del 118, ed è stato trasportato presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, con codice rosso. Il tamponamento è stato particolarmente violento. Il cofano della Bmw è andato distrutto, ma il conducente non avrebbe riportato lesioni particolarmente gravi. Condotto all’ospedale “Vito Fazzi”, oltre che alle radiografie per un trauma ad una gamba, è stato sottoposto a tutti gli accertamenti per verificare l’eventuale assunzione di stupefacenti o alcolici. Sarebbe risultato negativo ad entrambi. Si tratta di Maurizio Blandini, 42enne di Seclì. Ha nominato come suo difensore di fiducia l’avvocato Raffaele Di Staso. Blandini, personaggio già noto, è al momento sotto processo per un’altra vicenda. 

Nell’urto è andata distrutta la parte posteriore del mezzo in dotazione al Norm. E il problema è che, purtroppo, il vice brigadiere è venuto a trovarsi proprio accanto alla sua auto, nel preciso istante in cui s’è verificata la collisione. Dopo l’urto, ha fatto un vero e proprio volo di diversi metri sull’asfalto. Il suo collega, l’appuntato scelto Giuseppe Bove, 50enne di Nardò, che ha assistito alla scena, è rimasto quasi illeso, ma è stato condotto presso il nosocomio “San Giuseppe” di Copertino in stato di choc.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia stradale del distaccamento di Maglie per eseguire i rilievi di rito e chiarire tutti i dettagli della dinamica. Dopo essere stato sottoposto alle prime visite, il vice brigadiere De Giovanni è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. Ha riportato una frattura scomposta ad una gamba ed un’altra ad un ginocchio. La prognosi è riservata. Tuttavia, non dovrebbero esservi lesioni interne e questo mette al riparo da rischi per la vita. Tuttavia, i medici lo sottoporranno già domani ad altri accertamenti per escludere complicanze. I veicoli, intanto, sono stati sottoposti a sequestro proprio per via della prognosi del ferito più grave.

lecceprima.it, 26.6.13


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •