Veleni sul campo sportivo: analisi ASL confermano presenza di pesticida “pericoloso per l’ambiente”. Gli amministratori hanno mentito: si dimettano!

Veleni sul campo sportivo: analisi ASL confermano presenza di pesticida “pericoloso per l’ambiente”. Gli amministratori hanno mentito: si dimettano!

14 Agosto 2012 Off Di Pantaleo Gianfreda
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Che farà adesso Menozzi? Mi risponderà, finalmente?!? Farà conoscere a tutta la cittadinanza le sue determinazioni sul gravissimo attentato alla salute dei cittadini che ha visto protagonisti l’assessore Giovanni Montagna, da lui autorizzato a compiere “il misfatto”, e il consigliere delegato alle Attività sportive Luigi Felline?!? Comunicherà la revoca degli incarichi ai due amministratori, che saranno sottoposti a doverose indagini da parte della Magistratura, o, semplicemente, comunicherà, come sarebbe necessario e doveroso, le sue dimissioni, considerate le sue dirette responsabilità nella vicenda?!?

Certo, alla luce delle risposte ufficiali dell’ASL, “fa senso” rileggere quanto scrisse l’ineffabile capogruppo di maggioranza Felline su un noto sito kryptonico. Secondo il soggetto, in predicato di essere indagato dalla Magistratura, con la mia interrogazione io avevo “sparso ‘il solito veleno’ su un presunto diserbo chimico, presso il campo sportivo comunale, da parte dell’Ass. Montagna”.

Oggi la verità viene a galla. Analisi ufficiali e scientifiche hanno accertato che vi è stato un “diserbo chimico” reale (e non “presunto“) sul campo sportivo comunale da parte di privati cittadini, con l’aggravante di rivestire cariche pubbliche. Non solo, ma viene accertato anche, nonostante le menzogne degli interessati, che vi sono amministratori che spargono in giro veleni “reali” (e non ipotetici veleni “verbali”), in totale dispregio della salute dei cittadini e in violazione delle leggi. Pensare che il 29 aprile, giorno successivo alla presumibile data del diserbo chimico, ci fu un incontro di calcio in cui erano presenti centinaia e centinaia di spettatori, tra i quali molti bambini e ragazzi… Che orrendo misfatto!

Questi gravissimi fatti richiedono immediate e approfondite indagini da parte della Magistratura per punire i responsabili di un così grave attentato alla salute dei cittadini e di una pesante ed irresponsabile violazione delle norme legislative, molto severe in proposito. Richiedono, altresì, un atto di responsabilità politica, che veda non solo le immediate dimissioni di Montagna e Felline, ma, in primis, quelle dello stesso Menozzi, che ha autorizzato l’intervento.

Troppi scandali e troppe inefficienze stanno da tempo travolgendo l’attuale Amministrazione, ormai criticata apertamente e duramente persino da alcuni dei suoi stessi componenti.

Per il bene del paese, è necessario che Menozzi e tutti gli attuali amministratori – se hanno ancora un briciolo di coscienza e di responsabilità – si dimettano immediatamente!


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pagine: 1 2 3