Naufragio nel canale d’Otranto. Dispersi otto migranti, 4 salvi

19 Giugno 2012 Off Di Pantaleo Gianfreda

Otto migranti risultano dispersi nel canale d’Otranto dopo che la loro piccola imbarcazione – a bordo altre quattro persone tratte in salvo – è naufragata a sei miglia dalla punta del Salento, tra Leuca e Torre Vado. Sul posto ci sono mezzi aero-navali della Guardia di finanza, cinque imbarcazioni, un elicottero, un velivolo della Guardia costiera.

L’allarme è scattato intorno alle 6.30. Le persone tratte in salvo indossavano i giubbotti di salvataggio e presentavano un principio di assideramento. Due di loro sarebbero state recuperate dall’equipaggio di un peschereccio che era di passaggio in quel tratto di mare.

Secondo le prime informazioni, la piccola barca in vetroresina con a bordo 12 migranti, tutti libici, si sarebbe capovolta scaraventando gli occupanti in acqua. A raccontarlo uno dei superstiti, trasportati nell’ospedale di Tricase. Lunga circa sei metri, in vetroresina, l’imbarcazione semiaffondata potrebbe essere partita – ipotizzano i soccorritori – da un porto greco in quanto su un natante del genere può essere alimentato solo da un piccolo motore.


LEGGI ANCHE  Arrestato l’ex vicepresidente della Giunta regionale Frisullo