Il Sindaco respinge le mie dimissioni

16 Marzo 2011 Off Di Pantaleo Gianfreda

Ad una settimana dalle mie dimissioni, per protestare contro l’ignobile “macchina del fango” scatenata dopo le vicende “fotovoltaico Manimuzzi”, il sindaco Vito Perrone ha deciso di respingerle, riaffermando “piena fiducia e stima” e riconoscendo che la mia condotta amministrativa “è stata sempre improntata a massima trasparenza e correttezza”. Ringrazio il Sindaco e i tanti amici, semplici conoscenti e cittadini che mi hanno espresso stima e solidarietà e mi hanno incoraggiato a proseguire nel mio impegno amministrativo… Rimane ancora tanto lavoro da fare in questi due mesi che ci separano dalle elezioni amministrative del 15-16 maggio

 
Nell’affollato comizio di domenica scorsa, il sindaco Vito Perrone aveva pubblicamente espresso la sua volontà di respingere le mie dimissioni da assessore, presentate l’8 marzo scorso a seguito delle note vicende e per protesta contro la “macchina del fango”, che, pur da sempre aggressiva contro di me, aveva avuto in quei giorni “una accelerazione prepotente, particolarmente invereconda e ‘libidinosa’”.
Ritenuto di dover riaffermare piena fiducia e stima nei confronti del Dott. Pantaleo Gianfreda la cui condotta è stata sempre improntata a massima trasparenza e correttezza”, il Sindaco, con decreto del 14 marzo, mi ha rinominato assessore e conferito le precedenti deleghe (Attività Istituzionali – Partecipazione – Sviluppo Economico – Urbanistica – Politiche Sociali – Sicurezza e Polizia Municipale).
Ringrazio il Sindaco per la fiducia e la stima e, soprattutto, per aver sempre dato atto pubblicamente, anche in dichiarazioni alla stampa e alle televisioni, che la mia condotta amministrativa “è stata sempre improntata a massima trasparenza e correttezza” su ogni atto e decisione singoli o collegiali.
Ringrazio, soprattutto, le tante persone, amici, conoscenti, semplici cittadini che mi hanno espresso, anche tramite questo sito, stima e solidarietà e mi hanno incoraggiato a proseguire nel mio impegno amministrativo. Confesso che alcune parole mi hanno fatto commuovere sino alle lacrime.
E’ vero, “non la si poteva dare vinta” a certi soggetti proprio in questi ultimi due mesi di attività dell’attuale Amministrazione… né potevo sottrarmi al dovere di portare avanti e completare impegni amministrativi in corso, in primis le celebrazioni, domani 17 marzo, del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia e la concessione della cittadinanza onoraria a due illustri personaggi salentini, quali il prof. Antonio Fino e il regista Edoardo Winspeare, e tanto altro ancora già programmato o che “bolle in pentola”…
Ma il mio atto, seppur non necessario, era doveroso… per allontanare le “nubi tossiche” provenienti dai miasmi di certo politicume vergognoso e fangoso… per richiamare tutti al senso di responsabilità e civiltà… perché un amministratore serio e coerente non può essere sospettato di favorire interessi privati…
Ho notato che i miei avversari e nemici hanno espresso su questa vicenda un “silenzio assordante”… non hanno saputo dire né bene né male (forse avevano “programmato” un altro di tipo di campagna mediatica?!?)… persino roboanti e assordanti siti e soggetti sempre così attenti ai miei “sospiri” hanno taciuto (fatto salvo il solito patetico e paranoico commento sul “mostro”)… ho notato che anche i più accaniti e biliosi commenti (sempre anonimi) contro la mia persona si sono rarefatti…
Rimangono circa 60 giorni alle elezioni amministrative e c’è ancora tanto lavoro da fare o completare…
Sono di questi giorni due belle notizie riguardanti progetti promossi e avviati dai miei Assessorati.
Proprio ieri la Regione ha comunicato all’Ambito Sociale Territoriale e all’Amministrazione l’esito positivo dell’istruttoria riguardante il finanziamento di 600.000,00 euro del Centro Diurno per Anziani, che avrà sede presso il vecchio asilo nido, opportunamente ristrutturato e risistemato.
Venerdì scorso, l’assemblea dei sindaci di Area Vasta ha approvato il piano di interventi per l’efficientamento energetico (che sarà a breve approvato dalla Giunta Regionale), tra i quali c’è il progetto innovativo di € 400.000,00 del Comune di Collepasso per migliorare la sostenibilità ambientale e le prestazioni energetiche del nostro Palazzo Municipale (nel progetto, tra l’altro, è prevista anche la realizzazione di un ascensore).
Da qualche tempo è in funzione il Laboratorio dei Bollenti Spiriti ed è già in programma un’iniziativa pubblica rivolta ai giovani… Tra poco, partirà quel piccolo ma prezioso progetto che il Comune di Collepasso ha realizzato insieme ai Comuni di Comacchio (FE), Borgosatollo (BS) e Ortona (AR), rivolto ad offrire possibilità occupazionali a qualche giovane… ed altro ancora…
Insomma, il lavoro è tanto e l’impegno non mancherà…
Mi auguro semplicemente che si abbassino i toni dello scontro e ci si confronti sulle cose fatte e sui programmi futuri…
Rinnovo un sincero “grazie” a tutti per essermi stati vicini e per avermi incoraggiato ad andare avanti…

LEGGI ANCHE  Storie di “ordinaria” generosità in tempi di coronavirus: Rita e Cristoforo confezionano e donano mascherine ai collepassesi