Campo sportivo con erba artificiale: iniziano i lavori

9 Maggio 2009 Off Di Pantaleo Gianfreda

campo_sportivo_collepassoIl progetto prevede la realizzazione del tappeto in erba artificiale sul campo di calcio comunale. L’importo complessivo previsto è di € 460.000,00. I lavori, consegnati nei giorni scorsi alla ditta Co.ser. di Melendugno, devono terminare entro il 4 settembre prossimo. Tutti gli interventi programmati dovranno rispettare rigorosamente le normative previste dalla F.I.G.C.-Lega nazionale dilettanti.

Nel prossimo campionato la nostra squadra di calcio disputerà le sue partite su un terreno di gioco completamente rinnovato, anzi rivoluzionato.

Sono stati, infatti, consegnati, il 4 maggio scorso, alla ditta aggiudicatrice della gara d’appalto – la Co.ser. di Melendugno – i lavori per la realizzazione del tappeto in erba artificiale del Campo sportivo, che dovranno essere completati entro 180 giorni, cioè entro il 4 settembre.

Il traguardo è eccezionale, se si considerano le tante difficoltà burocratiche che l’Amministrazione ha dovuto affrontare e risolvere per far fronte al rispetto e all’adeguamento rigorosi delle diverse prescrizioni normative, in primo luogo quelle sportive, e all’evoluzione in itinere delle stesse. Solo l’impegno e la costanza dell’Amministrazione, in particolare dell’assessore ai Lavori Pubblici Tonino Gianfreda e del suo continuo andirivieni tra uffici romani e locali, hanno permesso che tale traguardo e l’ambizioso obiettivo di avere a Collepasso un campo sportivo moderno e all’avanguardia potesse essere finalmente realizzato.

LEGGI ANCHE  Referendum del 4 dicembre: il “cittadino-legislatore” deve esprimere un voto ragionato e di merito. Io scelgo NO

Il progetto, come si legge nella relazione tecnica, prevede lavori e forniture necessari alla sistemazione del terreno di gioco che sarà completato con la posa in opera del manto erboso artificiale. Le dimensioni previste per il terreno di gioco sono di metri 100×60, mentre quello interessato dai lavori e dalla posa del manto in erba artificiale avrà dimensioni complessive di metri 107×65, al fine di tenere conto della obbligata realizzazione del c.d. “campo per destinazione”, una striscia di terreno, cioè, tra campo di gioco e rete, avente, sul lato lungo, lunghezza minima di metri 2,50 e, sul lato minore, di metri 3,50.

Sono previste diverse fasi di lavorazione, quali la formazione del collettore di raccolta delle acque meteoriche posto perimetralmente al campo, la formazione di canaletta prefabbricata in cemento precompresso nei lati lunghi del campo di gioco per la raccolta delle acque meteoriche superficiali, i pozzetti perimetrali ispezionabili e posti alla medesima quota del manto in erba artificiale, il sistema per la raccolta e smaltimento delle acque drenate dalla superficie di gioco, l’impianto di irrorazione del campo realizzato con otto irrigatori disposti in modo da ricoprire tutta l’area interessata, ecc.

Il manto in erba artificiale sarà conforme al regolamento della Lega Nazionale Dilettanti e realizzato secondo criteri e materiali approvati dalla Commissione Impianti Sportivi in erba artificiale della F.I.G.C.-L.N.D. Esso sarà costituito da: fibre in polietilene antiabrasivo, estremamente resistenti all’usura e con speciali trattamenti anti UV; struttura della fibra dritta; altezza del filo di fibra da 40 a 60 mm. Il tipo di intasamento sarà di intaso di stabilizzazione e prestazionale (organico); nel sistema manto il sottotappeto elastico non è presente; il manto completo ed installato dovrà essere conforme ai requisiti stabiliti dalla F.I.G.C.-L.N.D. e possedere le relative attestazioni ufficiali riferite al Regolamento del 5.6.2006 e di quello vigente.

LEGGI ANCHE  Francesca Galignani nuovo presidente del Consiglio comunale

L’intervento prevede, inoltre, la fornitura in opera di una coppia di porte regolarmente completa di accessori e la fornitura in opera di 4 bandierine d’angolo complete di accessori.

Infine, è prevista la fornitura in opera di recinzione con rete metallica regolamentare sul lato corto a sud, a protezione della zona riservata agli atleti.

Tutte le opere previste rispondono rigorosamente alle normative F.I.G.C.-Lega Nazionale Dilettanti.

A settembre, allora, con il nuovo campo!