Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

1° premio all’Istituto Comprensivo Collepasso nel concorso “La Nuova Carta dei Diritti della Bambina” indetto dalla Fidapa di Casarano

1° premio per il lavoro della classe IV B di Collepasso

Importante riconoscimento per i ragazzi e le ragazze dell’Istituto Comprensivo di Collepasso.

Nell’ambito del concorso di idee per la promozione e valorizzazione della “Nuova Carta dei Diritti della Bambina”, indetto dalla sezione Fidapa BPW di Casarano nell’anno scolastico 2018-2019, la classe IV B (oggi V B) della Scuola Primaria di Collepasso ha ottenuto il primo premio.

Vincitori e premi anche per due alunni della classe V A.

La finalità del concorso era quella di informare sui principi della Carta, sensibilizzare sul tema, promuovere la parità sostanziale tra ragazzi e ragazze, valorizzare le differenze e superare gli stereotipi.

L’elaborato “Una carta da fiaba” presentato dalla IV B ha ottenuto il primo premio assoluto “per aver rispettato in pieno il tema del concorso, con una dinamica collaborazione che ha unito idealmente un’intera classe. Ma soprattutto per la scenografia leggiadra e fantasiosa, dove vengono rappresentati tutti i diritti delle bambine”.

Il premio è stato consegnato nel corso della cerimonia tenutasi sabato 28 settembre presso l’Aula Magna dell’Istituto Polo 3 “G. Galilei” di Casarano.

Premiati dalla giuria presieduta dall’architetto Tonia Romano anche Gabriele Antonio Fuso e Lorenzo Ria, alunni nello scorso anno della classe quinta sez. A della Scuola Primaria di Collepasso.

I due alunni premiati con la Dirigente M. Francesca Conte

Gabriele Antonio Fuso con la seguente motivazione: “Un disegno articolato e una fumettistica cruente nell’argomento trattato, cioè la violenza sessuale. Tutto ruota intorno al diritto delle bambine, di vivere un’adolescenza serena, senza abusi di ogni genere”.

Lorenzo Ria con la motivazione: “Due disegni su un unico foglio. Ci appare su una metà il disegno di una bambina con due ali grandi che vola libera ed un verso tratto da una bellissima poesia di Madre Teresa di Calcutta (Non trattenerti mai). Un incitamento a reagire sempre. Sull’altra metà un viso sofferente con la bocca tappata dal nastro adesivo. Lorenzo ci sottopone due temi molto importanti, la libertà di parola e la libertà di fare delle libere scelte. A molte bambine questo viene negato, perché crescono in famiglie o in società dove questi diritti sono solo concessi ai maschi”.

L’Istituto Comprensivo di Collepasso è “attento – afferma la Dirigente Scolastica Maria Francesca Conte – a collaborare con il territorio per promuovere in chiave preventiva, culturale ed educativa la sensibilizzazione e la consapevolezza verso contenuti importanti per lo sviluppo e la maturazione dell’identità in divenire”.

La tematica proposta dal concorso, infatti, come si legge sul sito dell’Istituto Comprensivo, “si innesta sul percorso educativo didattico che l’Istituto Comprensivo di Collepasso sviluppa e vuole essere un seme e un segno di speranza affinché le nuove generazioni possano crescere nella piena consapevolezza dei propri diritti e doveri contro ogni forma di sfruttamento e di discriminazione e contribuiscano alla realizzazione di un futuro di serenità, benessere e giustizia per tutti. Agli alunni che hanno partecipato al Concorso va il plauso da parte di tutta la Comunità Scolastica per l’impegno profuso e l’augurio di continuare ad essere espressione della cultura del rispetto dell’altro, in particolare del rispetto delle bambine, future donne, per contrastare con maggiore forza ogni forma di violenza e pregiudizio”.

Pubblicato da il 5 Ottobre 2019. Filed under Notizie flash. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Un commento a 1° premio all’Istituto Comprensivo Collepasso nel concorso “La Nuova Carta dei Diritti della Bambina” indetto dalla Fidapa di Casarano

  1. Osservatore Rispondi

    5 Ottobre 2019 a 13:55

    Scopri l’intrusa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *