Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Il 25 maggio riaprono le spiagge; riaperte dal 18 maggio altre attività economiche: Ordinanza regionale 237 e Linee guida

A decorrere da lunedì 25 maggio riaprono le spiagge pugliesi e sono consentite, tra le altre, le attività degli stabilimenti balneari, nel rispetto delle indicazioni tecniche operative definite dalle linee guida regionali.

È quanto previsto dall’Ordinanza n. 237 del 17 maggio 2020 del Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, che prevede e regolamenta la “Riapertura delle attività economiche e produttive” con l’emanazione delle Linee guida.

Sarà così possibile accedere liberamente ai circa 900 chilometri di costa pugliese.

“Sarà l’estate della responsabilità e della sicurezza condivisa, per consentire a tutti di non perdere l’appuntamento con la bellezza del mare pugliese”, ha detto il presidente Emiliano.

L’Ordinanza prevede anche la riapertura dal 25 maggio di musei, archivi e biblioteche e la possibilità di svolgere attività sportiva di base e attività motoria presso palestre, piscine, centri e circoli sportivi, pubblici e privati o altre strutture ove si svolgono attività dirette al benessere dell’individuo attraverso l’esercizio fisico, con esclusione di attività di sauna, bagno turco, bagno di vapore e vasca idromassaggio.

Già consentite dal 18 maggio, sempre con la stessa Ordinanza, le seguenti attività:

– commercio al dettaglio in sede fissa, le attività mercatali per tutti i settori merceologici alimentari, non alimentari e misti, agenzie di servizi;

– servizi di ristorazione e somministrazione di alimenti e bevande;

– servizi alla persona, servizi di bellezza, saloni di acconciatura, attività di tatuaggio e piercing nonché attività dei centri per il benessere fisico ad esclusione delle attività di sauna, bagno turco, bagno di vapore e vasca idromassaggio;

– attività ricettive alberghiere;

– strutture ricettive all’aria aperta;

– campeggi e zoo.

A decorrere dal 18 maggio sono cessate, inoltre, di avere effetto tutte le misure limitative della circolazione all’interno del territorio regionale ed è consentito lo spostamento nelle seconde case.

Fino al 2 giugno sono vietati, però, gli spostamenti, con mezzi di trasporto pubblici e privati, in una Regione diversa rispetto a quella in cui attualmente ci si trova, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o motivi di salute. Resta in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

Sono prorogati gli effetti dell’art.7 dell’Ordinanza n. 214/28.4.2020, limitatamente alle prescrizioni per l’isolamento fiduciario delle persone fisiche che fanno ingresso nella Regione, al di fuori delle ipotesi previste, per rientrare in Puglia nel proprio domicilio, abitazione o residenza, al fine di soggiornarvi continuativamente.

Rimane l’assoluto divieto di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico.

In allegato all’Ordinanza vengono analiticamente riportate le “Linee guida per la riapertura delle attività economiche produttive”.

Per leggere cliccare su Ordinanza 237 e Linee guida.

Pubblicato da il 24 Maggio 2020. Filed under Notizie flash. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Both comments and pings are currently closed.