Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

“Menozzi Lamp”, azienda pubblico-privata per realizzare marciapiedi e soddisfare senza problemi ogni esigenza

Casa Menozzi-Filieri all’angolo tra via De André e via C. Alberti

Avete bisogno di sistemare il marciapiede antistante la vostra abitazione subito e senza problemi?!?

Avete bisogno senza problemi di sradicare un antipatico alberello che vi “rovina” la visuale o vi crea problemi alla casa o piantare uno per goderne l’ombra?!?

Volete persino ripulire senza problemi il vostro tratto di strada da fastidiose erbacce infestanti?!?

Volete la “luna nel pozzetto” subito e senza problemi?!?

Non c’è problema… per qualsiasi problema rivolgetevi ora a “Menozzi Lamp”, azienda pubblico-privata che senza problemi soddisferà ogni vostro problema in men che non si dica!

E, soprattutto, senza fastidiose procedure burocratiche.

Perché la “Menozzi Lamp”, azienda affidabile e superveloce, risolve tutto in un attimo. Senza problemi e senza necessità di perdere tempo in trafile burocratiche.

Rivolgetevi al titolare – tal Paolo Menozzi te Culupazzu – e lui vi risolve tutto in un “Lamp”, come ha voluto significativamente chiamare la sua azienda, anche senza bisogno di autorizzazione del Comune.

Perché il Comune è “Lui”. Lui la “Trinità”, l’“uno e trino”, che come “Figlio” chiede l’autorizzazione, come “Padre” concede a se stesso-Figlio e come “Spirito Santo”, infine, realizza direttamente l’“operetta” senza bisogno di “carta” alcuna.

Non è un caso che l’azienda, che ha sede nell’immobile posto tra via Fabrizio De André e via Conte Alberti, abbia come “logo” proprio la “Santissima Trinità”, la cui bella e (dis)sacrata rappresentazione è stata devotamente collocata in un’edicola votiva proprio in alto, all’angolo della casa, che, tra “sacro e profano”, si prevede sarà meta di pellegrinaggi di tanti devoti postulanti.

L’edicola dedicata alla SS. Trinità all’esterno dell’abitazione

Sono convinto che anche il Responsabile dell’Ufficio Tecnico e il Maresciallo dei Carabinieri sentiranno il dovere di “recarsi in pellegrinaggio” a venerare con devozione e azione la Santissima Trinità posta all’esterno della nuova magione (una delle tante acquistate in questi anni da Menozzi e famiglia), inginocchiandosi piamente su quel nuovo e lucido marciapiede (pubblico) che Paolo ha voluto “ricostruire” (senza autorizzazione) per permettere a tutti di omaggiare la SS. Trinità e, giacché, rendere più accogliente e seducente la sua “magione” (privata).

“Voglio, posso, faccio”… “voglio” perché sono il proprietario, “posso” perché sono il sindaco, “faccio” perché “posso e voglio”… anche senza autorizzazione (ho invano cercato sull’Albo pretorio on line un qualche “indizio” di autorizzazione da parte dell’Ufficio Tecnico).

Il “fiammante” e lindo marciapiede realizzato senza autorizzazione

“Voglio, posso e faccio” anche perché con un’opposizione “cabaret” da una parte e “ritardata” (nel senso che arriva sempre in ritardo… se mai arriva!) dall’altra, la “Menozzi Lamp” e il suo titolare pubblico-privato possono “dormire sonni tranquilli”.

Assolviamo “a prescindere” – perché hanno tanto, ma proprio tanto, da fare! – Ufficio Tecnico, Vigili e Carabinieri.

È ormai da qualche anno che quella casa, il cui progetto di ristrutturazione è stato affidato – guarda caso! – al fido assessore e geometra Giuseppe Perrone, è diventata “pietra dello scandalo”.

“The mayor’s Withe House” by night

Con soldi pubblici Menozzi ha addobbato la strada di accattivanti luminarie e riasfaltato la strada con “tetro” gusto; senza autorizzazione ha rialzato la pavimentazione (pubblica) in pietra lungo la casa (privata) su via De André; senza autorizzazione ha sfrattato la targa stradale “via de André”, “esiliandola” al lato opposto su un palo della segnaletica stradale (con sollievo, per la verità, del povero De André); “fa e disfà” come meglio gli aggrada… tanto, se qualche ufficio amministrativo o giudiziario dovesse – “caso mai”! – “svegliarsi” o indagare, a rimetterci non sarebbe lui, ma la povera moglie, alla quale è intestata la casa… un vero “gioiellino”, per la verità… una piccola “Casa Bianca” che l’incommensurabile Paolo ha voluto per sé e la famiglia… non si sa mai cosa gli riserva il futuro!

Un Paolo così “paolo” (dal latino “paulus”, che significa “piccolo, poco”) non si era ancora visto in giro. Forse “per rivalsa” o smentire nome e indole si ritiene e agisce da “incommensurabile” (cioè “infinitamente grande, immenso” nel vocabolario), tanto da permettersi di fare quello che gli pare e piace… tra il silenzio delle opposizioni e degli uffici comunali… ma anche la rabbia repressa e le proteste dei cittadini onesti.

Pantaleo Gianfreda

Pubblicato da il 25 Agosto 2019. Filed under Cronaca. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

6 commenti a “Menozzi Lamp”, azienda pubblico-privata per realizzare marciapiedi e soddisfare senza problemi ogni esigenza

  1. Barbara Rispondi

    27 Agosto 2019 a 11:19

    Sono collepassese ma residente fuori come molti altri per motivi di lavoro, ho una casa ereditata su cui pago regolarmente le tasse al comune e anno dopo anno mi rendo conto che i servizi per cui paghiamo le tasse sono sempre più inesistenti, il marciapiede davanti casa è pieno di erbacce sembra un piccolo parco dove vengono abbandonati volantini di supermercati ed escrementi di animali, la manutenzione dei marciapiedi così come la loro pulizia dovrebbe essere compito del comune invece niente chi può se lo fa da solo altrimenti si trovano aree verdi lungo la maggior parte delle strade del paese,leggere questo articolo mette amarezza per le differenze di servizi nonostante le tasse doverosamente versate nelle casse comunali.

  2. Luigi Rispondi

    27 Agosto 2019 a 09:36

    Ma è possibile che i signori di minoranza non vedono tutto questo assurdo comportamento e indagare su eventuali personaggi che si presume corrotti,oppure sono tutti complici, pensando che domani un altro seguirà sulla stessa strada e possibile che un sindaco a distanza di una settimana su una strada larga circa 4 metri dove vige da molti anni un senso unico e divieto di sosta per non impedire il transito al soccorso stradale e nettezza urbana toglie il divieto di sosta per agevolare qualche residente che presumo l’aveva intimorito chiudendo così il transito al soccorso stradale e un pericolo costante per i pedoni e ciclista

  3. Sbalordito e indignato Rispondi

    26 Agosto 2019 a 13:55

    Fra qualche mese avrei anch’io bisogno di sistemare il marciapiede che affianca la mia abitazione. Chiederò consiglio sicuramente come fare ad avere un marciapiede degno di una casa di cui il comune mi chiede le ingiuste tasse da pagare,dico ingiuste dato che i servizi come il taglio dell’erba e lo spazzamento stradale e meccanico è da sempre totalmente assente. È una vergogna! Collepasso nel totale declino! Opposizione amministrativa poi, non nè parliamo proprio. Grazie dott.Pantaleo Gianfreda per queste preziose informazioni che solo tu in tutto Collepasso ci sai dare essendo continuamente vigilante alle crepe e ingiustizie di questo povero paese. Grazie davvero!

  4. Cittadino Paziente Rispondi

    26 Agosto 2019 a 13:45

    Caro Pantaleo io ho acquistato una casa in via Roma speriamo che si muovano nel mettere dei dissuasori della velocità.prima che scappi il morto.Si sfreccia a100 km.all’ora

  5. Rivoluzionario Rispondi

    26 Agosto 2019 a 13:09

    IL SINDACO MENOZZI E SCANDALOSO, MA ANCORA PIU SCANDALOSO E IL COMPORTAMENTO DOVREBBE CONTROLLARE E NON LO FA. FRA POCO SCOPPIERA UNO SCANDALO DI PROPORZIONI GIGANTESCHE,PAZIENTATE

  6. Maria rita Rispondi

    25 Agosto 2019 a 22:37

    Caro Pantaleo ho appena acquistato una casa in via Mazzini. Ho bisogno con urgenza di alcuni lavori di ristrutturazione.L azienda da te citata si occupa anche di sistemare oltre i gradini anche la scala che porta al terrazzo? Poi vorrei costruire anche due gradini esterni e una nicchia.Cosa mi consigli…grazie e buona serata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *