Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Aldo (91 anni) e Consiglia (90): una bella storia di vita e d’amore, che “vince” la morte…

Aldo

Aldo

Consiglia

Consiglia

Aldo, 91 anni, è morto domenica. I funerali si sono tenuti ieri, lunedì. La Chiesa Cristo Re era gremitissima: tantissime persone hanno voluto testimoniare ai figli la loro vicinanza per la morte del padre e il loro affetto per Aldo.
Consiglia, 90 anni, è morta ieri, lunedì. I funerali si terranno oggi nella Chiesa Cristo Re.
Due persone anziane morte a distanza di un giorno l’una dall’altro. Succede. Cosa c’è di strano?!? Niente, all’apparenza!
Solo che Aldo e Consiglia erano marito e moglie… due splendide e normalissime persone …
Aldo e Consiglia – quattro figli e tanti nipoti – hanno vissuto insieme tanti decenni, in modo normale e speciale…
Aldo è andato via per sempre domenica scorsa, vinto dall’età e dall’ineluttabile destino… Consiglia non ha retto all’idea di vivere senza Aldo… il giorno dopo il suo grande cuore, che all’apparenza sembrava si fosse spezzato, si è proteso e unito in un grande e definitivo abbraccio verso di lui…
65 anni trascorsi INSIEME uniti mano nella mano. . .Una mano che non si staccherà mai neanche nella vita ETERNA… CIAO NONNINI …”, ha scritto un nipote sulla sua pagina facebook.
Succede, talora, che morte e vita appaiano unite, umili e superbe, nella loro grandiosa essenza… che la morte non sia dolore, ma gioia… che l’amore, infine, vinca la morte… Così mi pare di vedere questa bella storia di Aldo e Consiglia… una bella storia di vita e d’amore, che “vince” la morte…

Post scriptum:
Sono andato dopo mezzogiorno nella Chiesa di San Francesco, dove è esposta la salma di Consiglia, per dare le condoglianze ai familiari. Una nipote mi ha riferito un significativo episodio. Consiglia da tempo non stava bene ed Aldo nei giorni scorsi era ricoverato in ospedale. Il giorno prima di morire, preoccupato per le condizioni della moglie, Aldo ha pregato i figli: “Purtatiméndenne a casa, ca ne ‘ndimu scire…”… presagio di una partenza comune…

Pubblicato da il 28 Aprile 2015. Filed under Il Fatto,Notizie flash. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Both comments and pings are currently closed.