Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

A Bologna si pedala “collepassese” con i “Cicli Dossi”. Interessante iniziativa di quattro giovani collepassesi

ciclidossiCi deve essere qualcosa di “ciclistico” nel DNA dei Collepassesi, se è vero come è vero che di biciclette e annessi e connessi non si finisce mai di parlare da tempo  nella nostra cittadina.

Storica quarantennale Ciclistica Collepassese e grandissima innovazione nel gesto del pedalare introdotta da Giuseppe Calò a parte, ora c’è di nuovo che  quattro nostri giovani concittadini – che rispondono ai nomi di Francesco SPONZIELLO, dottore in Economia (nonché mio ex alunno, ci tengo!); Tony SPONZIELLO, fratello del primo, dottore anche lui in Economia; Giacomo GUIDO, tecnico-chimico navale; Giuseppe GUIDO, fratello di Giacomo, laurea in Scienze dell’Educazione -, hanno pensato bene di intraprendere il restauro e/o l’assemblamento delle “fixie bike”, l’ultimo grido in fatto di cicli a prevalente uso urbano.

Le hanno denominate “Cicli DOSSI”, così dal nome della strada in cui abita Giacomo a Pavia, via dei Dossi.

Li ho incontrati con grande entusiasmo, ai margini del matrimonio del loro amico Antonio Fracasso nell’atrio del Palazzo Baronale, e mi hanno spiegato velocemente l’evolversi della loro idea imprenditoriale.

I lettori interessati possono trovare tutto l’occorrente per conoscere la storia sul sito www.ciclidossi.com, in particolare nelle sezioni “Gallery”, “Restoration/Conversion” e “About us”.

Si tratta di biciclette molto attraenti esteticamente, sprovviste come sono di molti componenti (fra cui i freni), e un paio, credo, circolino già da diversi mesi anche a Collepasso.

Ad majora, figlioli!

Giuseppe Lagna

Pubblicato da il 2 Settembre 2013. Filed under Ambiente e Turismo,Notizie flash. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Both comments and pings are currently closed.

15 commenti a A Bologna si pedala “collepassese” con i “Cicli Dossi”. Interessante iniziativa di quattro giovani collepassesi

  1. Guido Giacomo

    11 Settembre 2013 a 10:39

    Grazie a tutti per gli apprezzamenti, complimenti ed anche per le critiche. Grazie al Maestro Lagna, Grande Tony Longo!!! Grazie Lena!!! E grazie anche a Mario Major per la capacità che ha dimostrato nell’animare questa discussione e che ha permesso a Lena e Tony di tirar fuori quelle bellissime parole! È bello e da tanta carica essere supportati ed apprezzati da persone che non vedi da tanti anni o che forse nemmeno conosci…
    Saluti dal più ignorante dei 4 CULUpazzisi, il povero diplomato…..
    Ps: Ma “Chimico Navale” be facia tantu schifu……? ….Sta me piacia sinceramente……..sonava bonu……;)

  2. Mario Major

    7 Settembre 2013 a 11:07

    Se polemica ci fosse era per Maestro Ins. Lagna, non certo per i ragazzi, lo ripeto, ma voi inutile, siete UTenti TONTI (o in gergo Internet Utonti). Chiedevo a Maestro Ins. Ill.mo Lagna di focalizzarsi meglio sul fattore umano e sociale dei ragazzi che hanno avuto una bella ed ammirevole iniziativa, tipico delle startup che nascono nei garage, soprattutto in una città come Bologna dove l’utilizzo della bicicletta è storico, legato poi alla moda venuta da NYcity delle single speed. Per il resto stiamo parlando di chiacchiere, la polemica l’avete voluta creare voi non leggendo tra le righe. D’altronde anche il primo commento di Paolo C. si era soffermato su quanto era irrilevante soffermarsi sui titoli.

    PS: chi sono io poi non è difficile capirlo per chi non è utonto 😀

    • lena

      7 Settembre 2013 a 14:44

      infatti non sono utonta, so chi sei ed è per questo che lascio perdere…

  3. tony sponziello

    6 Settembre 2013 a 17:47

    Grande Tony Longo!
    Siam d’accordo anche noi con te! a parte quando dici “spero che loro si ricordino di me” .. come facciamo a dimenticare il miglior sinistro di Collepasso (Checco aggiunge…nonché miglior simulatore di infortuni a calcetto.. 😉 ).

    Un grande abbraccio e a presto!!! Forza Inter!

    Ps. W il Pansalentinismo…

    • Tony Longo

      9 Settembre 2013 a 09:08

      FORZA INTER SEMPRE!!!
      Un abbraccio “Major” anche a voi…e a presto!!!
      “Major” naturalmente per chi ama scrivere e/o leggere fra le righe….
      Un saluto da “UTONTO” per eccellenza…a tutti in particolare a me stesso e a Tony, Giuseppe, Checco,Giacomo che dalla vita non abbiamo capito ancora nulla…eh si proprio cosi’….siamo “UTONTI TUTTI”…tranne uno naturalmente…il piu’ titolato….il “Major”!!! Che spettacolo!!!

  4. Mario Major

    6 Settembre 2013 a 11:16

    Cari Bacchettoni, prima di tutto non avete compreso nulla, di polemica nei confronti dei ragazzi non ce né affatto, se leggete bene nelle prime righe. Comunque questo è normale, visto che da buoni CULUpazzisi parlate senza capire né leggere***, naturalmente vale la regola che lo stolto (collepassese) guarda il dito e non la luna.

    Chiudo la polemica qui, tanto è inutile discutere, sto perdendo tempo !!!

    *** “quei 4 sprovveduti siano oggi Dottori” sono 3 l’altro è un povero diplomato;

    • TONY LONGO

      6 Settembre 2013 a 11:33

      FAI BENE…NON PERDERE TEMPO!!!! MARIO MAJOR CHI??????? CHE BELLO INTERNET EH!!!!

    • lena

      6 Settembre 2013 a 16:00

      Mario Major l’unico che in questa discussione ha continuato a guardare il dito (il proprio) e non la luna sei proprio tu. Lo ripeto: invece di essere felice per dei ragazzi che hanno saputo coniugare lo studio raggiungendo risultati ottimi ad una loro passione ti sei soffermato solo “sull’esaltazione dei titoli” definendoli addirittura “cose astratte, relative ed appaganti per lui e per i genitori”. Mi sembra un po’ troppo sminuire così tanto una laurea… poi continui definendoci bacchettoni (termine che non sentivo usare da anni!), e CULUpazzisi (il doppio senso l’avrai compreso solo tu)che parlano senza capire. Il tuo tempo sarà sicuramente prezioso varrà denaro e avrai provato pena nel dover rispondere a dei comuni mortali, che vivono in un paese sottosviluppato…ha ragione Tony Longo è bello internet… Mario Major chi???

  5. Tony Longo

    4 Settembre 2013 a 19:13

    ERRATA CORRIGE…il matrimonio era di Antonio Fracasso e non Frassanito….mi pareva strano infatti ah ah ah :):)….Bhe cmq Auguri ad Antonio stavolta Fracasso!!!

  6. Tony Longo

    4 Settembre 2013 a 19:09

    Innanzitutto Complimenti ai ragazzi per l’originale iniziativa….io ormai sono lontano da Collepasso da circa 14 anni, nonostante le mie innumerevoli “discese” estive, mi ha fatto enormemente piacere sapere che quei 4 “sprovveduti” siano oggi Dottori onore a loro ed ai loro sacrifici!! Personalmente non li vedo da tanto tempo (spero che loro si ricordino di me)e ben vengano le “presentazioni”,con tanto di titoli, del Maestro che è sempre un piacere “leggere”. Francamente, non capisco le solite critiche ed i soliti commenti privi di senso ma evidentemente e fortunatamente non tutti siamo uguali! “Menu male” aggiungo io….ho saputo anche del matrimonio di Antonio Frassanito….che spettacolo!!! Condivido e concordo con quello che hanno scritto i ragazzi precedentemente e gli faccio i miei più sinceri auguri affinchè ogni loro desiderio personale e professionale si realizzi…Un saluto da Chioggia (VE) a Tony, Giuseppe, Checco, Giacomo, Antonio Frassanito e al Maestro per le novità mai banali che ci regala su questo sito.

    RICORDATEVI SEMPRE: CULUPAZZU E’ SEMPRE CULUPAZZU NEL BENE E NEL MALE, CUSI’ ERA, CUSI’ ETE E CUSI’ SARA’!!!!

    Saluti
    Tony Longo

  7. Luca

    4 Settembre 2013 a 18:44

    Sono bravi, ma purtroppo il culto del pansalentinismo ha fatto la sua parte.

  8. lena

    4 Settembre 2013 a 16:07

    Bravi Tony, Giuseppe, Checco e Giacomo, bravi ragazzi! ben vengano i loro titoli, ben venga il loro entusiasmo, bravo al Maestro Lagna che sempre con molto entusiasmo ci regala delle piccole storie su argomenti vari, sempre molto interessanti. Perché polemizzare? perché non essere mai contenti e basta di ciò che fanno i nostri ragazzi, anche per i loro traguardi raggiunti negli studi? Lo studio è impegno, fatica e quando accanto a questo si riescono a coltivare anche delle piccole passioni perché non esserne fieri? parliamo sempre male del sud, lo descriviamo come paese sotto sviluppato, lo diciamo chiusi nelle nostre case a curare i nostri interessi senza far nulla per la comunità. Ricordiamoci che questi giovani sono figli del sud e lo fanno sembrare, con i loro successi e le loro passioni, una terra ancora migliore. ancora bravi ragazzi!

  9. Tony, Giuseppe, Checco, Giacomo

    3 Settembre 2013 a 15:28

    Partendo dal presupposto che per noi è meramente un hobby come per tanti altri potrebbe essere una partita a briscola al bar o fare una decina di giri della “chiazza”… ci teniamo a chiarire qualche concetto.
    Siamo quattro ragazzi amici di sempre che unendo qualche umile competenza, piccola passione e grande amicizia abbiamo voluto creare un progetto che ci permettesse di riempire i nostri weekend dal momento che siamo impegnati per almeno 10 ore al giorno nei nostri rispettivi lavori che non stiamo qui ad elencare anche solo per rispetto verso qualunque altra professione.
    Innanzitutto nessuno ha parlato di produzione, vendita o altro che possa caratterizzare una vera attività lucrativa visto che qualcuno s’è permesso di asserire che i telai non sono di nostra produzione. Il sito web stesso è stato da noi costruito senza nessuna competenza in merito, senza spendere nemmeno un centesimo e soprattutto durante le nostre cene con annessa birretta di compagnia.
    La nostra attività che nel modo in cui è svolta è riconducibile a puro divertimento riguarda semplicemente il restauro di biciclette recuperate dalle cantine e l’assemblaggio di altre ex novo sulla base di ns gusti personali.
    Siamo d’accordo sull’esaltazione dei titoli che si sarebbe potuta evitare in questo articolo ma che rientra in una semplice presentazione del Maestro Lagna che ringraziamo e stimiamo tantissimo per il pensiero che ha avuto nel complimentarsi attraverso queste poche righe.
    Scusate se nel gruppo c’è gente che oltre a lavorare professionalmente ha anche una famiglia a cui dar conto e che unendo l’utile al dilettevole ha deciso di trascorrere il proprio tempo libero in questo modo pur di perseguire il fine ultimo e stimolante dello stare tra amici in modo costruttivo e forse qualcuno avrebbe preferito vederlo seduto in un bar come ormai succede nella ns Collepasso (te li piccicchi alli cchiu grandi e no sulu u fine settimana), Paese a cui noi ci teniamo tantissimo e crediamo tra l’altro di averlo dimostrato attraverso l’affetto che seminiamo durante quei pochi giorni che ci possiamo permettere in un anno verso tutti coloro che hanno avuto modo di conoscerci.
    Quello che vogliamo è capire cosa vuol dire collaborare, stare insieme, creare qualcosa che possa interessare (e voi ci avete dato conferma di questo!), per darci e dare uno stimolo per chissà cosa di più grande anche alle generazioni più giovani soprattutto del Sud che voi orgogliosamente scrivete sottosviluppato e che noi fieramente cercheremo di cambiare in un futuro attraverso il sacrificio della lontananza e queste umili iniziative!
    Svegliative vagnuni! Soprattutto voi che avete commentato, con tutta la stima, si percepisce che non siete degli sprovveduti, ma avete tanto campanilismo da smaltire ancora! Fidatevi!
    Ps. Comunque siamo curiosi di sapere chi siete, sarebbe interessante parlarne, di questo e tanto altro!
    Ne approfitto per dire, a chi fosse interessato, che c’è anche la pagina FB: http://www.facebook.com/ciclidossi . Ogni like è ben accetto! 😉

    Come dice il buon Maestro, Ad Majora a tutti i Collepassesi!

    Tony, Giuseppe, Checco, Giacomo

  10. Mario Major

    3 Settembre 2013 a 12:25

    Con tutto il rispetto per l’iniziativa e per i ragazzi che conosco e stimo, mi chiedo se questa esaltazione dei titoli, prima o poi finisca, visto che in paesi sviluppati non esistono più, essendo l’Italia ed in particolare il sud un luogo sotto sviluppato si cerca di esaltare cose astratte, guarda caso poi l’unico “ignorante” è quello che ha messo su la baracca !!!

    Su questo argomento ci sarebbe da discutere tanto, ma mi fermo qui, visto che non ne è la sede opportuna, poi tutte le risposte e giustificazione dell’Ins. Lagna per aver riempito 1/3 dell’articolo solo di cose astratte, sono relative e sicuramente appaganti per lui e per i genitori.

  11. Paolo C.

    2 Settembre 2013 a 21:13

    Caro Giuseppe, estremamente interessante e rilevante il riassunto simil curriculum vitae dei vari “dottori”. Sul sito Dossi non esistono note tecniche sulle bici inoltre i telai non sono prodotti da loro! Comunque complimenti ai ragazzi per lo spirito costruttivo.