Due denunce dopo i furti. I ladri incastrati dall’auto.

3 Luglio 2009 Off Di Pantaleo Gianfreda
Spread the love

Collepasso. I carabinieri risalgono ai presunti autori, entrambi di Aradeo

Due denunce dopo i numerosi furti nelle zone di Collepasso, Aradeo e Neviano.

 A risolvere il caso sono stati i carabinieri di Collepasso, che coordinati dal maresciallo Giovanni De Siato, sono riusciti a cogliere in flagrante i ladri, denunciati a piede libero per furto e ricettazione.

I militari, grazie anche alla collaborazione dei cittadini, sono riusciti a risalire all’identità dei malviventi. Si tratta di due uomini di Aradeo: A.C., di 32 anni e M.P., di 64 anni, con diversi precedenti per furto. Secondo i carabinieri di Collepasso sarebbero stati loro ad agire in due circostanze, e ad incastrarli sarebbe stata l’auto con la quale si muovevano per mettere a segno i «raid» ai danni delle malcapitate vittime.

Nei giorni scorsi erano riusciti ad asportare una motoape dall’abitazione di un contadino della zona, allontanandosi poi con una Citroen C3 grigia. La stessa auto sarebbe stata notata da alcuni collepassesi in Via Corsica, dove i ladri sarebbero riusciti ad asportare, dal furgone di un elettricista del luogo, vario materiale ed attrezzi da lavoro.

Immediati i controlli, attraverso i quali i carabinieri sono riusciti a risalire all’auto di proprietà del 64enne. Dopo la perquisizione, le forze dell'ordine sono riuscite a recuperare parte della refurtiva asportata all’elettricista.

I due – come si diceva – sono stati denunciati a piede libero. Al pm Emilio Arnesano il compito di verificare se possano esserci collegamenti con gli altri furti verificatisi nella zona.


Spread the love
author avatar
Pantaleo Gianfreda
LEGGI ANCHE  Pdl, Fini lancia la sua corrente. Il premier: "Si faccia un partito".